Responsabile di formazione:
Antonella Palena
antonella.palena@edu.ti.ch
Tel. +41 91 816 59 61

Durata:
3 anni in apprendistato
Costo:
CHF 80. — all’anno per materiale e attività didattiche
Titolo rilasciato
Attestato federale di capacità di Operatore sociosanitario (AFC)

PROFESSIONE
La denominazione della professione è Operatrice sociosanitaria AFC/Operatore sociosanitario AFC. L’abbreviazione utilizzata è OSS.

PROFILO PROFESSIONALE
Gli operatori sociosanitari di livello AFC svolgono, in particolare, le seguenti attività e si contraddistinguono per le seguenti conoscenze, capacità e comportamenti:
a) gli operatori sociosanitari prestano cure e assistenza ai clienti presso istituti del settore sociosanitario nei servizi di degenza o ambulatoriali. Essi svolgono in tale contesto anche atti medico-tecnici;
b) gli operatori sociosanitari contribuiscono al benessere fisico, sociale e psichico di persone di ogni età nel loro contesto, aiutandole a pianificare il quotidiano;
c) gli operatori sociosanitari forniscono servizi di tipo amministrativo e logistico, garantendo i collegamenti con i diversi settori di servizi;
d) nell’attività quotidiana, gli operatori sociosanitari si rapportano in modo professionale e rispettoso con i clienti, adattando il loro operato alle esigenze di questi ultimi. Li rispettano in quanto individui aventi un personale sistema di valori;
e) gli operatori sociosanitari prestano servizio in modo autonomo nell’ambito delle competenze acquisite, delle condizioni quadro giuridiche e delle regolamentazioni aziendali.

FINALITA’
L’Operatrice sociosanitaria/ Operatore sociosanitario opera all’interno di un gruppo multidisciplinare. La figura collabora con diversi professionisti. Valuta il proprio operato in modo critico, adeguando di conseguenza il proprio agire ed il proprio comportamento.
L’Oss conosce le proprie competenze e opera all’interno di gruppi interdisciplinari. È in grado di decidere quando é necessario ricorrere allo specialista responsabile.
L’Oss riconosce le proprie capacità e i propri limiti, assume la responsabilità del proprio apprendimento e del proprio perfezionamento professionale.

AMMISSIONE
Il Centro Professionale Sociosanitario Mendrisio (CPS) propone la formazione di Operatore sociosanitario destinata agli adulti nella forma dell’apprendistato (Scuola – Azienda – Formas).
Le condizioni di Ammissione sono:
– 18 anni compiuti entro l’anno
– stipulare un contratto di tirocinio (grado minimo di occupazione 80%, inclusa la scuola)
Il contratto di tirocinio deve essere inoltrato dal datore di lavoro alla Divisione della formazione professionale entro il 31 luglio dell’anno in cui inizia l’apprendistato.

FORMAZIONE
La formazione dell’Oss consiste in un apprendistato di tre anni, suddivisa in:
– formazione teorica impartita nell’Istituto scolastico
– corsi interaziendali, organizzati dall’Associazione professionale (FORMAS)
– pratica professionale svolta nelle Aziende sanitarie (Istituti di cura e Servizi di assistenza a domicilio)
La formazione teorica a scuola comprende 1800 -ore ripartite in tre anni.
La presenza a scuola è di 16 settimane all’anno, nei primi due anni di formazione, e di 9 settimane nel terzo anno; distribuite durante tutto l’arco dell’anno scolastico (come da calendario delle scuole cantonali).
Le lezioni settimanali si svolgono dal lunedì al venerdì nella fascia oraria compresa dalle 8:30 alle 17:35.

I corsi interaziendali sono corsi pratici, organizzati dall’associazione del mondo del lavoro (FORMAS), che devono permettere agli apprendisti di appropriarsi delle stesse competenze operative fondamentali. Essi sono costituiti da 34 giorni ripartiti nei tre anni di formazione.
Per maggiori informazioni in merito visitare il sito internet della FORMAS: www.formas-ti.ch

La pratica professionale occupa il resto del tempo di formazione e viene esercitata nelle Aziende sanitarie autorizzate a formare apprendisti Oss. La formazione pratica consente l’integrazione dei concetti teorici e lo sviluppo delle competenze. La formazione teorica comprende:

Cultura generale

Conoscenze professionali:
A) Professionalità e orientamento al cliente:
A1 Operare come professionista e membro di un team,
A2 Strutturare in modo professionale il rapporto con i clienti e il loro contesto,
A3 Operare in funzione della situazione e delle proprie osservazioni,
A4 Operare in funzione delle abitudini legate all’età, alla cultura e alla religione dei clienti,
A5 Collaborare alla garanzia della qualità;

B) Cure e assistenza:
B1 Assistere i clienti nella cura del corpo,
B2 Assistere i clienti nella mobilizzazione e nei posizionamenti,
B3 Assistere i clienti nelle funzioni corporali,
B4 Assistere i clienti nella respirazione,
B5 Assistere i clienti nell’assunzione dei pasti,
B6 Assistere i clienti durante il sonno e il riposo;

C) Cure e assistenza in situazioni critiche:
C1 Reagire correttamente in situazioni di emergenza,
C2 Collaborare nell’assistenza alle persone in fin di vita,
C3 Partecipare all’accompagnamento dei clienti in situazioni di crisi,
C4 Partecipare all’accompagnamento dei clienti affetti da malattie croniche, polimorbidità o in situazioni di cure palliative,
C5 Sostenere i clienti in stato confusionale;

D) Atti medico-tecnici:
D1 Controllare le funzioni vitali ed effettuare il bilancio dei liquidi,
D2 Effettuare prelievi di sangue da vene e capillari,
D3 Preparare e somministrare medicinali,
D4 Preparare infusioni senza medicinali aggiunti e somministrarle nel sistema venoso periferico, sostituire infusioni con medicinali già aggiunti,
D5 Preparare e somministrare l’alimentazione per sonda,
D6 Effettuare iniezioni sottocutanee e intramuscolari,
D7 Cambiare la medicazione delle ferite che guariscono per prima e secon-da intenzione;

E) Promozione e mantenimento della salute e dell’igiene:
E1 Rispettare la sicurezza sul lavoro, le misure igieniche e di protezione dell’ambiente,
E2 Attuare misure di prevenzione,
E3 Stimolare le risorse personali dei clienti,
E4 Informare e accompagnare i clienti nelle questioni di alimentazione;

F) Organizzazione della giornata:
F1 Organizzare in modo professionale la giornata delle diverse categorie di clienti,
F2 Aiutare i clienti ad avere e mantenere una giornata strutturata,
F3 Percepire le esigenze dei clienti in termini di sessualità e creare l’ambito adatto;

G) Compiti di economia domestica:
G1 Aiutare i clienti nella scelta di un abbigliamento adeguato e nella cura del guardaroba,
G2 Garantire un ambiente di vita pulito e sicuro tenendo conto delle esi-genze personali;

H) Compiti amministrativi e logistici:
H1 Collaborare all’accettazione e alla dimissione dei clienti,
H2 Utilizzare le tecnologie dell’informazione e della comunicazione speci-fiche della struttura,
H3 Organizzare i trasporti dei clienti,
H4 Gestire il materiale di consumo e i medicinali,
H5 Mantenere in buono stato i mobili e le attrezzature.

PROGRAMMI
Di seguito sono elencati i documenti d’interesse per la formazione. E’ possibile scaricare tali documenti premendo sugli stessi.
Ordinanza
Libro di lavoro
Piano di formazione
Criteri di segnalazione alla DFP

Attestato federale di capacità
Nella procedura di qualificazione si deve dimostrare di aver acquisito le competenze dei 14 ambiti. Nell’esame finale vengono esaminati i campi di qualificazione sottoelencati:
a. “lavoro pratico”. La persona in formazione deve dimostrare di possedere le competenze necessarie per svolgere le attività richieste in modo professionalmente corretto e adeguato alle necessità della formazione.
b. “conoscenze professionali”. La persona in formazione sostiene un esame scritto.
c. “cultura generale”. Per l’esame finale nel campo di qualificazione “cultura generale” fa stato l’ordinanza dell’UFFT del 27 aprile 2006 sulle prescrizioni minime in materia di cultura generale nella formazione professionale di base.

Perfezionamento
Possibilità di accedere alle scuole specializzate superiori.